S. Giuseppe

Parrocchia San Giuseppe al Lagaccio

Una parrocchia impegnata nell'evangelizzazione

Chiesa

Contributi con l'argomento Catechismo

Avatar

“Porta” la misericordia

Share/Save/Bookmark

2015 Cartellone giubileo porte da aprire ogni mese (ridotto)Quest’oggi, alla Messa delle 11, alla fine dell'omelia, siamo andati con i bambini in fondo alla chiesa per un piccolo rito molto speciale.

Già da qualche settimana era stato approntato un cartellone coloratissimo con dodici porte, numerate da 1 a 12, e con un significativo titolo: “Porta” la misericordia.

Quello che abbiamo fatto è stato di aprire la prima porta, e di leggere una frase di Gesù incollata dietro di essa, una frase riguardante la misericordia.

Faremo lo stesso per tutti i dodici mesi di quest’anno nel quale papa Francesco ci ha regalato il Giubileo della Misericordia, per ricordarci e non dimenticarci mai del dono della misericordia di Dio  e della chiamata ad essere misericordiosi tra di noi.

I bambini sono rimasti molto colpiti!

Grazie Signore!

Avatar

La benedizione dei bambinelli dei presepi!

Share/Save/Bookmark

Bambino GesùNella nostra parrocchia, durante la celebrazione eucaristica della quarta domenica di avvento, don Paolo ha benedetto i bambinelli che ognuno ha portato nelle proprie case per deporre nel presepe la notte di Natale per trasformare le nostre famiglie in luogo di vera accoglienza del Figlio di Dio.

Presepe 2015-12-28--10.00.16Durante la celebrazione della S. Messa di Natale anche nel presepe in chiesa è stato deposto Gesù Bambino. Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini che Dio ama, cantavano gli angeli. Che Gesù porti gioia in ogni famiglia, conforto agli ammalati, amore a chi è solo e pace su tutta la terra!

Presepe esterno 2015-12-20--08.29.00All’esterno della nostra chiesa, dei volontari hanno costruito una piccola capanna con Maria, Giuseppe; Gesù Bambino è stato scoperto proprio a Natale. Quella capanna vuole ricordare a tutti coloro che passano che Gesù è nato! Dio si è fatto uomo per tutti, proprio tutti, anche per chi ha una fede da riscoprire, per chi ha bisogno di riaccendere quella luce che si è affievolita. Più di una volta ho visto persone farsi il segno della croce passando davanti a Gesù Bambino. Guardando a quel Bambino riacquistiamo fiducia e speranza perché avvertiamo la presenza di un Dio capace di farsi piccolo, per farsi vicino ad ogni uomo. L’unica condizione che viene richiesta è quella di farsi piccoli, chinarsi per abbracciarlo, tenerlo tra le braccia e prostrarsi davanti a Lui per adorarlo.

Questi gesti sono molto importanti, ci rendono più consapevoli dell’importanza di “fare il presepio” . Dobbiamo preparare la “culla “ e accogliere quel Bambino nel nostro cuore. Che significato potrebbe avere il Natale senza il Festeggiato? Che cosa servirebbe scambiarsi o ricevere regali se manca il segno del Dono Vero che riceviamo e che ci trasforma in dono per gli altri, ovvero, il Bambino Gesù?

Gesù Bambino, vieni dentro di noi e cambia i nostri cuori, fa che possiamo essere dono per gli altri.

Avatar

La corona d’Avvento

Share/Save/Bookmark

Corona Avvento 2015-12-06--12.43.29

Anche quest’anno, nella nostra parrocchia, abbiamo voluto dare un segno alla comunità del cammino che ci prepara alla nascita di Gesù.

La corona d’Avvento ci accompagna nelle quattro domeniche di preparazione al Natale: è il segno dell’attesa della luce di Gesù, che viene per illuminare i nostri cuori.

Le quattro candele, che si accendono progressivamente nelle varie domeniche, sono simbolo del Signore che viene e della crescente gioia dell’umanità che attende il Redentore.

La fiamma accesa comunica gioia ai bambini e agli adulti e fa sentire la vicinanza di Dio.

Oggi, la candela della seconda domenica ci ricorda le parole di San Giovanni Battista: “Raddrizzate i sentieri”. Dobbiamo accogliere l’invito e riuscire a spianare la strada del nostro cuore togliendo gli ostacoli che ci impediscono di diventare come Gesù ci vuole.

Un ringraziamento particolare alle catechiste Fina e Nina che, con il loro impegno e soprattutto con il loro cuore, hanno reso più evidente questo simbolo della nostra fede.

Vieni Signore Gesù!

 

Avatar

La cena con le famiglie del catechismo!

Share/Save/Bookmark

cena-famiglie-catechismo-2015-12-05-20-57-27Dopo la cena delle famiglie della prima Comunione, questa sera ci siamo ritrovati con le altre famiglie del catechismo!

Ognuno ha portato qualcosa: chi torte salate, chi pizza, chi frittate, chi crostate, ecc.

La cucina ha preparato l’immancabile ottima pasta al sugo.

cena-famiglie-catechismo-2015-12-05-21-03-17Dopo la cena abbiamo giocato insieme, grandi e piccoli, al gioco dell’occhiolino, divertendoci un sacco.

Grazie Signore per queste famiglie!

Vedi tutte le foto della serata!

Avatar

I Vangelini ai bambini di seconda elementare

Share/Save/Bookmark

Consegna Vangelini seconda elementare 2015-11-22--11.50.43Oggi, nella nostra comunità parrocchiale, si è vissuto un momento molto bello: la consegna dei Vangelini ai bambini di 2ª elementare.

Un gesto molto semplice, ma ricco di significato: ricevere il Vangelo è importante nella vita di questi bambini, è la Parola di Dio che viene consegnata loro. Ciascuno di loro si impegna ad ascoltarla e a metterla in pratica nella propria vita.

Il Vangelo narra la vita di Gesù, dalla sua nascita alla sua morte e risurrezione. È il testo più prezioso che la Chiesa possiede, e Papa Francesco ci chiede di portarlo sempre con noi perché è uno strumento troppo prezioso per la nostra fede.

Le catechiste di questi bambini, Sara, Fina e Lina, insieme a don Paolo hanno preparato con molta cura la dedica su ogni Vangelo, per far capire quanto sia importante riceverlo e che esso deve diventare luce per il loro cammino.

Durante la Messa, al momento della presentazione dei doni, Sara e Lina hanno portati i vangelini all'altare e al termine della S. Messa don Paolo li ha benedetti e consegnati ai bambini chiamandoli per nome uno ad uno.

Un’emozione per tutti noi presenti e per le loro catechiste! Un dono e  un impegno per la lettura personale, a catechismo e in famiglia.

Grazie Gesù per questi bambini e per le loro famiglie!

 

Avatar

La cena con le famiglie della prima comunione!

Share/Save/Bookmark

cena-prima-comunione-2015-11-21-22-19-40Questa sera ci siamo ritrovati con le famiglie dei bambini che faranno quest’anno la prima Comunione. Sono sedici bambini, la maggior parte erano presenti!

All’insegna della condivisione, abbiamo messo insieme i manicaretti preparati da ognuno: torte salate, pizza, frittate, crostate, ecc.

Non poteva mancare la pasta al sugo, preparata con maestria dall’equipe di cucina.

C’è stato il tempo per giocare un po’ insieme, quindi abbiamo concluso ringraziando tutti insieme il Signore per la bella serata e per tante altre cose.

Grazie Signore per queste famiglie!

Vedi tutte le foto della serata!

Share/Save/Bookmark

preghiera-per-i-defunti-e-cartellone-gocce-acqua-2015-11-15-12-26-55Nel mese di Novembre, come tutti gli anni, durante i giorni del catechismo, si svolge la celebrazione per i defunti, le varie classi ognuna nel suo giorno del catechismo. Abbiamo vissuto la celebrazione con i bambini, i loro genitori e noi catechiste/i. Quest’attività si è svolta in chiesa. Ovviamente abbiamo iniziato con il segno della croce, l’introduzione è stata letta da una catechista, si è letto un salmo, poi l’annuncio di Cristo risorto e le litanie per i defunti.

Dopodiché abbiamo letto una breve storia intitolata “La Pozzanghera“. Eccola:

C’era una volta una piccola pozzanghera. Era felice di esistere e si divertiva maliziosamente quando schizzava qualcuno con l’aiuto di un’automobile. Aveva paura solo di una cosa: del sole. “È la morte delle pozzanghere”, pensava rabbrividendo.

Un poeta che camminava con la testa sognante finì dentro alla pozzanghera con tutti e due i piedi, ma invece di arrabbiarsi fece amicizia con lei.

“Buongiorno” disse, e la pozzanghera rispose: “Buongiorno!”

“Come sei arrivata quaggiù?” chiese il poeta.

Invece di rispondere, la pozzanghera raccolse tutte le sue forze e rispecchiò la volta celeste. Parlarono a lungo del Grande Padre, la pioggia, e del fatto che la pozzanghera aveva tanta paura del sole.

Il buon poeta volle farle passare quella paura. Le parlò dell’incredibile vastità del mare, del guizzare dei pesci e della gioia delle onde. Le raccontò anche che il mare era la patria e la madre di tutte le pozzanghere del mondo, e che la vita della terra e del mare era dovuta al sole. Anche la vita delle pozzanghere.

La sera abbracciò il poeta e la pozzanghera ancora assorti nel loro muto dialogo. Alcuni giorni dopo, il poeta tornò dalla sua umida amica. La trovò che danzava nell’aria alla calda luce del sole.

La pozzanghera spiegò: “Grazie a te ho capito. Quando il sole mi ha avvolto con la sua tenerezza, non ho più avuto paura. Mi sono lasciata prendere e ora parto sulle rotte delle oche selvatiche che mi indicano la via verso il mare. Arrivederci e non mi dimenticare”. (Bruno Ferrero)

preghiera-per-i-defunti-2015-11-15-10-06-22Il senso della storiella è che anche noi come le pozzanghere abbiamo paura della morte che ci allontana, momentaneamente, dai nostri cari. Il dolore della perdita è immenso, ma ciò che consola noi cristiani è la speranza della Vita Eterna. Sappiamo che i nostri amici e parenti non ci hanno abbandonato per sempre, ci hanno solo preceduto alla casa del Padre.

Durante la celebrazione i bambini si sono identificati con la pozzanghera attraverso una goccia d’acqua ritagliata nel cartoncino: ognuno vi ha scritto il nome di una persona cara defunta, e tutti hanno attaccato la loro goccia nel cartellone di Cristo risorto.

Gli ultimi due passi della celebrazione sono stati la preghiera per i defunti, guidata dai genitori, e la benedizione finale.

La storiella ha rallegrato significativamente la celebrazione: i bambini sono tutti stati attenti ad ascoltarla.

Vedi le altre foto della preghiera.

Avatar

Genitori che crescono nella fede

Share/Save/Bookmark

Gesù e famigliaIn questa settimana i genitori dei bambini del catechismo hanno incontrato il parroco per il loro momento mensile di formazione.

Ogni giorni, nell’orario del catechismo, si è approfondito il tema della missione/missionarietà, a partire da un video che presenta il lavoro di un missionario del PIME in Thailandia.

Il video faceva vedere come il missionario cerca di portare il Vangelo stando dalla parte dei poveri. E questo soprattutto in due modi:

  • visitando i poveri nelle baraccopoli e aiutandoli;
  • crescendo nella fede cristiana dei bambini abbandonati o con problemi familiari.

Abbiamo poi riflettuto su un discorso di papa Francesco ai partecipanti a un convegno missionario.

Grazie Signore per questa opportunità di crescita nella fede.

Avatar

È domenica! Gesù ci chiama!

Share/Save/Bookmark

Cartellone Eccoci Eccomi inizio catechismo 2015-10-18--15.35.47Signore Gesù, non è facile risponderti “eccomi”, ma se pensiamo al coraggio di Abramo, all'obbedienza di Mosè, alla disponibilità di Samuele ed all’accoglienza di Maria tua madre prendiamo forza per dirti con tutto il cuore “Eccomi! Cosa vuoi che io faccia?”

Questa domenica, durante la S. Messa, insieme al pane e al vino è stato portato all’offertorio il cartellone su cui la settimana scorsa i bambini del catechismo hanno apposto il loro “eccomi”, come segno che ascoltando la voce di Gesù hanno deciso di seguirlo!

 

Share/Save/Bookmark

Cartellone Eccoci 2015-11-12--13.18.48Il Signore ci chiama ogni giorno! la chiamata di Dio non è un’imposizione, ma una possibilità di libertà e di amore. Dio si presenta con un “se vuoi”. E noi vogliamo seguirlo!!

Con questo spirito ogni gruppo di catechismo, nel proprio giorno, ha dato inizio agli incontri con  una celebrazione alla quale hanno partecipato i bambini, i loro genitori e le catechiste. Don Paolo ha guidato questo momento di preghiera e ci ha aiutato a riflettere su questo cammino intrapreso, per conoscere Gesù e vivere l’amicizia con Lui.

Abbia letto un brano della Parola di Dio: la vocazione di Samuele (1Sam 3,4-11): è stato letto in maniera dialogata: una catechista faceva la parte del narratore, un genitore quella del vecchio Eli, un bambino quella del piccolo Samuele, il sacerdote quella di Dio. Il racconto ci ha fatto capire che anche nei nostri incontri di quest’anno Gesù ci chiama sempre, ci parla e aspetta il nostro “eccomi”.

Alla parete era appeso un cartellone, al cui centro le catechiste hanno composto con lettere grandi la parola “eccoci”, e,  dopo aver formulato alcune preghiere, i bambini hanno incollato il loro cartoncino con scritto “eccomi” e il loro nome.

Abbiamo concluso la celebrazione con la preghiera del Padre Nostro e il canto “Ti ringrazio”: abbiamo detto il nostro “grazie” a Gesù per aver potuto vivere questo bel momento.

Domenica prossima porteremo il cartellone con tutti gli “eccomi” dei bambini insieme al pane e al vino nella Messa.

Grazie Signore per questa bella attività!

 

Avatar

Insieme… verso Gesù

Share/Save/Bookmark

inaugurazione-anno-catechistico-seconda-puntata-2015-10-11-11-52-09Ricordate che alla Messa delle 11 di domenica scorsa abbiamo inaugurato l’anno catechistico. Al termine i bambini hanno marchiato con le impronte delle loro mani un grosso cartellone al centro del quale era situato un’immagine di Gesù che abbraccia il mondo.

Questa mattina, sempre alla fine della messa delle 11, il cartellone è stato posizionato all’esterno della chiesa, sopra la porta principale, per dire a tutti che vogliamo seguire Gesù!!

In processione, chierichetti, bambini, catechiste e tutte le persone presenti, ci siamo recati all’esterno.

inaugurazione-anno-catechistico-seconda-puntata-2015-10-11-11-54-17Mentre il cartellone veniva issato il coro con le chitarre ha intonato il canto Camminerò, e i bambini hanno sventolato i fazzolettini colorati in segno di festa!!

Grazie Gesù per questi momenti, sono piccoli gesti, accettali. Ti affidiamo i nostri bambini e le loro famiglie!

Vedi le altre foto del bel momento!

Share/Save/Bookmark

inaugurazione-anno-catechisticoOggi la nostra parrocchia ha vissuto un giorno di festa e di gioia per l’inizio dell’anno catechistico insieme ai bambini, ai ragazzi e ai loro genitori.

La Messa è stata vissuta in prima persona proprio da loro e grazie all’aiuto di alcuni nostri giovani che hanno collaborato insieme a noi catechiste. Grazie Signore!!

Dopo l'omelia don Paolo ha chiamato per nome ogni catechista ed ognuno ha risposto “eccomi”; tutti insieme abbiamo recitato il Credo, il simbolo della nostra fede, e rinnovato il nostro impegno ad essere testimoni di Gesù, a credere nella forza del Vangelo e a collaborare nella luce dello Spirito, a condurre a Lui i bambini-ragazzi a noi affidati.

Un bel momento è stata la lettura delle preghiere dei fedeli, lette da quattro ragazzi che hanno fatto la prima Comunione.

All'offertorio sono stati presentati i doni che esprimono la ricchezza di vita nella nostra comunità parrocchiale:

Le letterine “con gioia” sono state poi applicate da due catechiste al cartellone di inizio anno, formando la frase “un anno insieme al catechismo, con gioia, tu & noi”: ognuno di noi è invitato ogni domenica alla festa e a far parte della comunità insieme a Gesù che ci chiama tutti per iniziare questo cammino.

inaugurazione-anno-catechistico-2015-10-04-11-43-48Prima della benedizione finale don Paolo ha chiamato i bambini classe per classe, e loro hanno risposto sventolando dei fazzolettini colorati, simbolo di festa e di una chiesa viva.

inaugurazione-anno-catechistico-2015-10-04-11-49-29Alla fine della Messa, ogni bambino presente è stato invitato ad apporre la propria impronta della mano su un cartellone che verrà poi esposto esternamente sopra la porta principale della Chiesa, segno di adesione ad aver scelto Gesù e a volerlo seguire.

È stata veramente una gioia vedere i bambini, i loro genitori , noi catechiste e tutti coloro che hanno partecipato vivere questo bel momento: ci siamo sentiti una sola Chiesa, e di questo ringraziamo il Signore.

Vedi tutte le foto dell’evento.

 

Avatar

Facciamo le iscrizioni al catechismo!

Share/Save/Bookmark

2015 Locandina iscrizioni catechismoIniziamo le iscrizioni al catechismo parrocchiale per il 2015/16!

Accogliamo con gioia le famiglie dei bambini di seconda elementare che iniziano il cammino, e riaccogliamo gli altri genitori che rinnovano l’iscrizione.

Chiediamo infatti a tutti di rinnovare l’iscrizione ogni anno: per un saluto, per rinnovare l’impegno di seguire i figli nel cammino di fede, per gli avvisi riguardanti l’anno catechistico e le sue tappe.

Grazie Signore per questa nuova opportunità di crescita per i bambini della parrocchia e le loro famiglie!

Avatar

Il card. Bagnasco ha amministrato le Cresime

Share/Save/Bookmark

cresime-2015-06-13-19-27-14Le cresime di quest’anno sono state amministrate dal nostro arcivescovo, il card. Bagnasco.

Erano undici i ragazzi del catechismo che sono giunti al Sacramento; con loro anche cinque giovani che si sono preparati nel percorso fatto apposta per loro.

Nell'omelia il card. ha chiesto ai ragazzi di prendersi cura dei propri genitori, e questo in tre maniere: amandoli, pregando per loro, facendo il proprio dovere; ha poi parlato della Cresima, il Sacramento della testimonianza a Gesù senza paura.

Al termine della celebrazione i ragazzi hanno ricevuto una pergamena ricordo dell’evento.

Grazie Signore per questo momento di profonda vita di Chiesa!

Vedi tutte le foto delle Cresime!

Share/Save/Bookmark

corpus-domini-2015-06-06-18-16-38Come ogni anno, la diocesi ha vissuto oggi la processione del Corpus Domini. E, come ogni anno, i bambini della Prima Comunione hanno vissuto il loro momento alla Chiesa del Gesù e poi si sono uniti alla processione.

La cassa dell'Eucaristia è stata portata a turno da varie categorie di uomini, tra i quali anche i disoccupati della città.

corpus-domini-2015-06-06-19-21-41I nostri bambini hanno partecipato con entusiasmo, accompagnati dalle loro catechiste, e abbiamo concluso il tutto con un ottimo gelato!

Grazie Signore per questo momento di fede!

Vedi tutte le foto della processione.

Avatar

Pizza conclusiva con le catechiste!

Share/Save/Bookmark

serata-di-fine-anno-catechiste-2015-06-01-20-22-18Questa sera si è svolta l’ ultima riunione delle catechiste, dedicata a terminare la verifica di fine anno catechistico. Dopo aver lavorato un’oretta, alle 18 abbiamo partecipato tutti alla S. Messa, e dopo abbiamo ripreso le domande della verifica. C’è voluto più tempo del previsto.

serata-di-fine-anno-catechiste-2015-06-01-20-06-21Finito questo compito tutti insieme abbiamo gustato la pizza. A consumarla con noi erano presenti anche Gabriele, Isabel, Martina ed Elisa.

Purtroppo Caterina, Suor Giuliana, Vittoria, Annarosa e Isa non hanno potuto partecipare a quest’ultimo incontro.

serata-di-fine-anno-catechiste-2015-06-01-20-07-32Vincenza ha fatto una torta per festeggiare il decimo compleanno di Elisa. Così abbiamo trascorso una serata diversa dalle solite in compagnia.

Grazie Signore per questa serata!

Vedi tutte le foto della serata!

Share/Save/Bookmark

cena-finale-catechismo-2015-05-30-22-02-29Questa sera si è concluso l’anno catechistico; ci siamo riuniti nel salone della parrocchia: don Paolo, catechisti, i ragazzi e i genitori.

cena-finale-catechismo-2015-05-30-20-13-22I tavoli del salone erano stracolmi di ogni delizia, tutte prelibatezze portate dai genitori e dalle catechiste. Molto numerosi abbiamo iniziato con la preghiera ed un canto, poi abbiamo condiviso la super abbondante e gustosissima cena.

cena-finale-catechismo-2015-05-30-21-27-34Dopo aver cenato ci siamo trasferiti fuori dal salone per guardare i ragazzi giocare con entusiasmo e divertimento a calcio nel nuovo campetto parrocchiale.

Rientrati, dietro l’invito del don, tenendoci per mano abbiamo formato un cerchio grandissimo, ognuno vicino alla propria famiglia; don Paolo ha spiegato cosa vuol dire per noi cristiani condividere la stessa tavola: vuol dire amicizia, amore e fraternità; anche Gesù amava riunirsi con i discepoli, e non a caso ha istituito il sacramento dell'Eucaristia nell'ultima sua cena; don Paolo ha pure ricordato ai bambini di partecipare a Messa ogni domenica per tutta l’estate.

Poi abbiamo concluso con le preghiere di ringraziamento a Dio Padre per la bellissima serata trascorsa assieme nella gioia e nell’amore; per ultimo i saluti.

Grazie Gesù per il dono delle famiglie, con i loro figli sono la parte più preziosa di ogni comunità; grazie per averci donato don Paolo, guida spirituale del gruppo catechistico, grazie per il lavoro svolto quest’anno con i ragazzi, per tutti i momenti trascorsi insieme a loro.

Signore, aiuta noi catechisti, con il dono dello Spirito Santo, a migliorare sempre nel servizio alla vocazione a cui siamo chiamati. Grazie, tutto è dono Tuo!!!

Vedi tutte le foto della serata!

Avatar

Il secondo turno delle prime Comunioni!

Share/Save/Bookmark

prime-comunioni-fina-2015-05-23-11-53-17Secondo turno, oggi delle prime Comunioni, dedicato ai bambini preparati da Fina: Ginevra, Elisa, Zhamir, Shanik, Valerio, Noemi, Godgift, Angelo, Francesca e Naike.

Hanno vissuto questo momento con gioia, accompagnati dall’affetto delle loro famiglie.

Tutta la comunità parrocchiale è nella gioia in questi momenti!

prime-comunioni-2015-05-23-10-30-07In queste due domeniche un cartellone ha presentato a tutti i nomi dei nostri bambini.

Grazie Signore per i nostri bambini e per il passo che hanno fatto!

Vedi le foto del bel momento.

Avatar

Primo turno delle Prime Comunioni

Share/Save/Bookmark

prime-comunioni-2015-05-16-11-58-23Oggi abbiamo avuto il primo turno delle prime comunioni, dedicato ai bambini di Teresa, Isa e Vittoria: Davide, Martina, Aurora, Matteo, Marco, Veronica e Cristina.

Circondati dai genitori e parenti, questi bambini hanno vissuto la festa della loro prima partecipazione piena alla mensa eucaristica: un incontro da far continuare ogni domenica, per tutta la vita!

Un augurio gioioso a tutti questi bambini e alle loro famiglie!

Vedi le altre foto della prima Comunione.

 

Avatar

Il battesimo di Cristina e Shanik

Share/Save/Bookmark

battesimi-cristina-e-shanik-2015-05-15-19-01-06Cristina e Shanik questa sera sono diventate figlie di Dio! Hanno ricevuto il Battesimo, e tra pochissimo faranno la prima Comunione: Cristina domani, Shanik l’altra domenica.

Le due bambine hanno fatto tutto il cammino del catechismo come gli altri loro compagni; ovviamente non hanno celebrato la prima riconciliazione lo scorso anno.

Il rito del Battesimo prevede la consegna della veste bianca: per loro è stata direttamente la veste con cui faranno la prima comunione, in segno di continuità tra i due Sacramenti.

A Cristina e Shanik gli auguri più belli di una vita cristiana generosa e feconda di amore a Dio e al prossimo!

Vedi le altre foto del momento.