S. Giuseppe

Parrocchia San Giuseppe al Lagaccio

Una parrocchia impegnata nell'evangelizzazione

Chiesa

Contributi con l'argomento Avvento

Share/Save/Bookmark

Cartellone Avvento 2016-01-05--18.54.03Avvento: tempo di attesa e di speranza, tempo di grazia e di gioia per disporre il nostro cuore ad accogliere Gesù che a Natale verrà in mezzo a noi!

2015 poster Avvento baseNella nostra parrocchia, per questa occasione, abbiamo realizzato il cartellone d’Avvento, che abbiamo posto in chiesa ai margini del presbiterio, e che ci ha accompagnato nella preparazione al Natale.

Il titolo di questo cartellone è: “Cielo nuovo e terra nuova“, e rappresenta un mondo grigio, spento, triste, pieno di spazzatura e di cose negative.

Con questo cartellone si è voluto far passare il messaggio che, attraverso l’ impegno di tutti e cambiando certi nostri atteggiamenti sbagliati, possiamo rendere questo mondo, già da ora, migliore; un mondo di pace nell’attesa di quel “cielo nuovo e terra nuova ” che ci ha annunciato Gesù.

2015 poster Avvento sovrapposizioneNelle quattro domeniche del cammino, di settimana in settimana, il cartellone ha subito delle modifiche; infatti precedentemente, su un altro foglio è stato diviso e ritagliato in cinque parti  l’immagine di un mondo bello e pulito che ricopriva il mondo brutto e sporco. Ogni domenica, durante la S. Messa, al momento dell’omelia, i nostri bambini del catechismo attaccavano i pezzi che servivano a comporre il puzzle del mondo rinnovato, ricoprendo così il mondo grigio sottostante  e lasciando il posto ad un mondo nuovo molto bello e tutto colorato.

Attorno al mondo poi si è formato un girotondo di bambini con degli slogan inerenti alla Parola di Dio delle varie domeniche del cammino:

  • Alzatevi!
  • Raddrizzate i sentieri!
  • Rinnovatevi nella gioia!
  • Insieme nell’attesa

e, infine, a Natale:

  • Alleluia!  Cielo nuovo e terra nuova.

Grazie al sì di Maria, alla sua fede, Il Verbo si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi: È nato il Salvatore del mondo!!!

Nella notte santa i messaggi sono stati resi significativi dall’immagine di Gesù Bambino che è stato posta al centro del nuovo e allegro mondo che si è venuto a formare sul cartellone.

Per finire, attorno al mondo tantissime stelline di cartoncino attaccate dai bambini presenti come segno del loro cammino e dell’ impegno a migliorarsi, ogni domenica, alla fine della Messa, hanno completato il cartellone scaldandolo e accendendolo con la loro luce.

Grazie Signore perché sei venuto in mezzo a noi per creare “cieli nuovi e terra nuova” nel cuore di ogni credente!

Un nugolo di seminatori di stelle!

Share/Save/Bookmark

seminatori-di-stelle-2015-12-20-10-34-12Anche quest’anno, nella settimana che precede il S. Natale, i nostri bambini del catechismo, accompagnati dalle loro catechiste e da alcune mamme, hanno vissuto un’esperienza molto bella: sono diventati Seminatori di Stelle. Ciascun gruppo, nel proprio giorno, nell’ora di catechismo, si è sparso per le vie del quartiere facendosi missionario e annunciatore dell’imminente nascita di Gesù.

Alcuni bambini erano vestiti da pastori, altri indossavano un cartello sul quale era posta la scritta “Seminatori di Stelle”.

seminatori-di-stelle-2015-12-18-16-52-23Prima di uscire, con don Paolo, il nostro parroco, abbiamo pregato affinché le persone aprissero i loro cuori al Signore che viene. Dopodiché: via per la missione!!!

Partiti dal piazzale della Chiesa, abbiamo percorso, nei due sensi, tutta via del Lagaccio, che in un attimo si è animata e colorata dalla letizia  che emanavano i volti dei nostri bambini.

Lungo la strada, i bambini intonavano canti natalizi; in particolare all’altezza di Via A. Centurione, vicino all’edicola, si sono fermati e, formando un semicerchio, hanno cantato, guidati da noi catechiste, Tu scendi dalle stelle, Astro del ciel e Maranatha.  Nel frattempo la gente che passava si è fermata ad ascoltarli  formando un capannello.

I bambini poi porgevano gli auguri ai passanti e ai negozianti; e alcuni di essi hanno offerto loro delle caramelle; i bambini, ricambiavano la loro cortesia donando stelline di cartoncino che contenevano messaggi di pace, gioia, speranza, misericordia e amicizia.

L’ultima tappa dei Seminatori di Stelle è stata la visita al Presepe allestito nel piazzale della Caserma Gavoglio da alcuni volontari: la loro visita ha allietato i cuori dei presenti. I responsabili hanno chiesto ai bambini di lasciare un messaggio nel registro dei visitatori!

In definitiva, questa esperienza è stata vissuta dalle persone del quartiere, dai bambini, e da noi catechiste, con molto entusiasmo e positività.

Grazie Signore perché nella semplicità e con piccoli gesti ci fai portatori della Tua gioia e ci aiuti a seminare stelle d’amore nei cuori della gente.

Vedi tutte le foto dell’attività nei vari giorni.

2 Commenti

  1. Paola D'Angelo-Valente ha detto:

    Un’idea veramente bella.
    Anch’io svolgo nella mia parrocchia il compito di catechista. Un compito per il quale, spesso, non ci si sente all’altezza, anche se il parroco ci incoraggia e dice che quel seme che noi cerchiamo di far radicare nel cuore dei ragazzi che ci sono affidati, daranno buoni frutti.Complimenti per tutte le attività che svolgete, vorrei chiedervi se posso copiare qualche idea, in particolare questa dei “Seminatori di Stelle”che mi è piaciuta moltissimo. Grazie.Paola

  2. Giuliano Salvati ha detto:

    Complimenti per l’iniziativa , che sicuramente ha lasciato un segno di gioia e di pace per il quartiere , e complimentissimi all’autrice dell’articolo brava anzi bravissima

La corona d’Avvento

Share/Save/Bookmark

Corona Avvento 2015-12-06--12.43.29

Anche quest’anno, nella nostra parrocchia, abbiamo voluto dare un segno alla comunità del cammino che ci prepara alla nascita di Gesù.

La corona d’Avvento ci accompagna nelle quattro domeniche di preparazione al Natale: è il segno dell’attesa della luce di Gesù, che viene per illuminare i nostri cuori.

Le quattro candele, che si accendono progressivamente nelle varie domeniche, sono simbolo del Signore che viene e della crescente gioia dell’umanità che attende il Redentore.

La fiamma accesa comunica gioia ai bambini e agli adulti e fa sentire la vicinanza di Dio.

Oggi, la candela della seconda domenica ci ricorda le parole di San Giovanni Battista: “Raddrizzate i sentieri”. Dobbiamo accogliere l’invito e riuscire a spianare la strada del nostro cuore togliendo gli ostacoli che ci impediscono di diventare come Gesù ci vuole.

Un ringraziamento particolare alle catechiste Fina e Nina che, con il loro impegno e soprattutto con il loro cuore, hanno reso più evidente questo simbolo della nostra fede.

Vieni Signore Gesù!

 

Festa d’Avvento con i giovani in Cattedrale!

Share/Save/Bookmark

Festa Avvento giovani cattedrale 2015-11-28--21.08.16Questa sera noi giovani abbiamo partecipato alla Festa d'Avvento in Cattedrale. Come ogni anno, la Diocesi ha invitato tutti i giovani presenti a Genova e dintorni a pregare insieme, incontrare l'Arcivescovo e celebrare il sacramento della Riconciliazione per iniziare il cammino verso il Natale.

La festa ha avuto inizio con la recita dei Vespri, presieduti dal vescovo ausiliare mons. Nicolò Anselmi. A seguire abbiamo ascoltato la catechesi del card. Angelo Bagnasco, che ha trattato tre punti principali e ci ha rivolto alcune domande:

  1. Che tipo di cammino ho fatto dall’anno scorso a oggi? Che cosa è cambiato in me nell’arco di quest’anno? Sono cambiato in meglio o in peggio? E in che cosa? Il bilancio è positivo o negativo?
  2. Chi o che cosa è il centro della mia vita? Mi lascio dominare dalle emozioni, dalle pulsioni, dalle sirene del mondo? Scelgo di vivere, e non solo di vivacchiare, mettendo Gesù al centro?
  3. Prima di decidere e di agire, mi chiedo che cosa farebbe Gesù in quella situazione? Mi impegno a fare discernimento, a far luce su ciò che è bene e su ciò che è male guardando all’esempio di Gesù?

Festa Avvento giovani cattedrale 2015-11-28--22.53.23Sottomettendo la nostra vita quotidiana al giudizio di Gesù e affidandoGli tutto ciò che siamo – ha concluso il nostro Arcivescovo – troveremo le risposte e scopriremo di essere cresciuti.

Dopo la catechesi si è svolta l'adorazione eucaristica, arricchita da canti e musica che favorivano il raccoglimento. Nel frattempo, alcuni sacerdoti erano disponibili per chiunque volesse accostarsi alla Confessione.

La festa si è conclusa con la benedizione eucaristica e la presentazione delle attività organizzate dal Centro San Matteo di Pastorale Giovanile in vista della prossima GMG, che avrà luogo a Cracovia nel mese di luglio del 2016.

Nel Chiostro dei Canonici, infine, si è dato spazio a un momento di fraternità e condivisione con musica e cioccolata calda per tutti.

Grazie, Signore, per averci chiamato a pregarti e ad affidarci a te per riprendere il cammino. Ci prepariamo ad accoglierTi ancora una volta. Ti aspettiamo!

Il ritiro d’Avvento del Vicariato

Share/Save/Bookmark

ritiro avvento vicarialeOggi le nostre comunità parrocchiali del vicariato hanno vissuto il ritiro d'Avvento, nel santuario di San Francesco da Paola. Il tema era Dalla divisione alla riconciliazione.

Il ritiro è iniziato con la preghiera nel santuario. Ha fatto seguito una riflessione, guidata da fra Luca, dei frati minori cappuccini.

Alla riflessione è seguito un momento di condivisione. La merenda ha concluso il tutto.

Grazie Signore per questo momento di deserto in preparazione al tuo Natale.

Cartellone d’Avvento pieno!

Share/Save/Bookmark

Cartellone_Avvento_2013-12-29--12.22.32Il cartellone d’avvento che ci ha accompagnato nella preparazione al Natale è stato completato!

Ogni domenica i bambini del catechismo presenti vi hanno attaccato una stellina con l’iniziale del proprio nome: dal cerchio più esterno a quello più interno si sono così avvicinati via via di più a Gesù che nasce per noi.

Naturalmente un grosso grazie alle catechiste che hanno seguito l’iniziativa e l’hanno reso viva!

E grazie Signore per i nostri meravigliosi bambini!

L’Avvento tempo di attesa!

Share/Save/Bookmark

Cartellone_Avvento-2013-12-21--10.23.30L’Avvento è il momento dell’attesa. In questo tempo di attesa siamo in cammino verso uno stato di grazia che viene concesso a tutti! La vita ci porta a vivere un’infinità di situazioni che ci fanno gioire ma che procurano anche dolore al nostro cuore! Questo momento di attesa allora si riempie di speranza, quella speranza di poter ricevere proprio quella serenità a cui brama il nostro cuore!

La Chiesa ci invita a sperare nella gioia  di questa attesa e a percorrere con Essa la via che ci porta alla salvezza. In un momento così difficile per l’Umanità è fondamentale che questa speranza resti viva nel nostro cuore per poter continuare il cammino verso quella capanna dove sappiamo che scenderà una Luce ad illuminare il mondo intero!

Questo cammino, che tutti siamo invitati ad intraprendere,  viene illuminato dalla luce di quattro candele. L’ultima candela che si accende, nella quarta domenica, ci fa capire che il tempo è vicino, che il tempo dell’attesa dal quel sì pronunciato da Maria sta per terminare! Allora con coraggio chiediamo a Maria di donarci la forza che ci occorre per diventare piccole stelle luminose che portino luce dove la luce non c’è, che portino speranza dove non c’è speranza, che donino serenità ai cuori affranti, che annuncino, con la testimonianza viva del Vangelo, che sta per arrivare la salvezza e che la Luce dal cielo tra poco scenderà sulla Terra per illuminare il mondo e per donare la Pace che proviene solo da Dio!

Quando scegliamo di percorrere la strada del bene, il nostro viso pieno di gioia risplende di una luce che illumina il nostro cuore! Se arriveremo a possedere questa luce il nostro compito sarà quello di contagiare il mondo! Solo allora la nostra sarà una gioia piena perché sarà la gioia di tutti!

Papa Francesco ci dice: “L’Avvento è un cammino verso Betlemme. Lasciamoci attrarre dalla luce di Dio fatto uomo”. Accogliamo questo invito con tutto il nostro cuore e la nostra vita si riempirà del Suo Amore!

 

Share/Save/Bookmark

Giovani in cattedrale 2013-12-20Questa sera si è svolta in Cattedrale la veglia d’Avvento, che quest’anno è venuta a coincidere con l’inizio dell’Anno della Famiglia.

Prima dell’incontro vero e proprio sono stati proiettati tre video su uno schermo posto sui gradini del duomo:

Subito dopo si sono aperte le porte della cattedrale e la veglia ha avuto inizio con l’adorazione eucaristica, seguita dalla recita dei primi vespri della I domenica di Avvento.

Al termine dei vespri abbiamo ascoltato la catechesi del card. Angelo Bagnasco, il quale, dopo averci esortato a scoprire la bellezza dei salmi e a pregare con la liturgia delle ore, ha sottolineato il valore dei limiti e dei legami. Si tratta di due realtà che secondo il pensiero della società contemporanea sono negative e costituiscono un ostacolo al pieno sviluppo dell’essere umano. Tuttavia, i nostri limiti ci salvano dal crederci autosufficienti e ci costringono ad andare verso gli altri per chiedere aiuto con umiltà, nella consapevolezza che non possiamo farcela da soli, che abbiamo bisogno gli uni degli altri, dei legami. I legami (famiglia, amici, ecc.) sono la condizione per essere liberi nell’Amore, perché non mortificano l’io,  bensì lo arricchiscono nel “noi”.

A conclusione dell’incontro abbiamo ricevuto due segni: una preghiera di benedizione da recitare a tavola insieme alla famiglia, e una tovaglia della GMG 2013 realizzata da alcune detenute che in carcere vivono la fede e imparano un mestiere.

Grazie, Signore, perché ci inviti sempre a riscoprire la bellezza e l’importanza di essere e fare comunità con il nostro prossimo.

Il ritiro d’Avvento del Vicariato

Share/Save/Bookmark

ritiro_vicariale_avvento_2012-12-16-17-42-44Questo pomeriggio la nostra comunità vicariale ha vissuto il ritiro d'Avvento, sul tema della prima parte del Simbolo Apostolico.

ritiro_vicariale_avvento_2012-12-16-16-27-11Ci ha aiutati con le sue riflessioni mons. Nicolò Anselmi, che per vari anni è stato responsabile nazionale della Pastorale Giovanile, e che oggi è vicario episcopale in diocesi per lo sport, l'università e la pastorale giovanile, nonché parroco della parrocchia di Nostra Signora delle Vigne, nel centro storico.

Alla riflessione di don Nicolò sono seguite alcune condivisioni, che hanno dato modo a don Nicolò di approfondire quanto detto in precedenza. Non poteva mancare la merenda insieme, e quindi, per concludere, l'Adorazione eucaristica nella cappella.

Grazie, Signore, per questo bel momento di deserto con te!

Vedi tutte le foto del ritiro.

2 Commenti

  1. giusy ha detto:

    ” Fidarsi di Dio in ogni circostanza, anche nelle avversità“. Anche se non ho partecipato, ho condiviso il “deserto” nel mio cuore.
    Grazie!

  2. Pina Oro ha detto:

    Grazie Signore per il dono della tua Parola, per il dono di Don Nicolò e per quello di tanti fratelli e sorelle uniti nell’attesa di Te.

Incontro d’Avvento sereno e gioioso!

Share/Save/Bookmark

incontro_famiglie_avvento_2011-12-17-21-29-18Questa sera abbiamo avuto l’incontro d'Avvento delle famiglia giovani.

La serata, che ha segnato anche la fine del Corso di Preparazione al Matrimonio, è iniziata con uno spazio di riflessione e condivisione sull’Avvento come tempo di gioia; introdotto da una bellissima canzone, ha permesso a tutti di mettere in comune dove trova gioia e come vive il Natale.

incontro_famiglie_avvento_2011-12-17-22-41-41Dopo, la cena insieme, realmente gustosa grazie ai manicaretti portati dai vari partecipanti.

Ci siamo lasciati con l’idea di continuare un cammino insieme, una volta al mese al sabato sera; altre coppie che volessero partecipare sono le benvenute!

Vedi tutte le foto del bel momento!

Avvento di solidarietà

Share/Save/Bookmark

Ogni anno la nostra comunità parrocchiale sceglie in Avvento un’iniziativa di solidarietà, nella convinzione che attendere la venuta di Gesù deve andare di pari passo con lo stare vicino a lui che soffre e vive la miseria e la privazione, nel segno dell'amore di Cristo che si è fatto vicino all'umanità: “E venne ad abitare in mezzo a noi” (Gv 1,14).

L’iniziativa concreta che è stata scelta è il sostegno al pagamento del riscaldamento nei dormitori gestiti dall’Auxilium: in 24 punti di accoglienza vi sono 190 posti letto, e la spesa totale per il gas è di 85.000 euro annuali. Vogliamo collaborare. Non siamo una parrocchia ricca, ma vogliamo dare con generosità.

Strumento di questo Avvento di solidarietà è la busta che da stasera si distribuirà a tutti, al termine delle Messe. La porteremo, gonfia del frutto delle nostre rinunce, alla Messa di Mezzanotte di Natale, e sarà, insieme al nostro cuore, il regalo più bello per Gesù che nasce.

Share/Save/Bookmark

Con l’Epifania si è terminato di raccogliere le ultime buste della raccolta d’Avvento.

Quest’anno la nostra comunità si è impegnata a sostenere due progetti:

  • La “MICRO C92 GENOVA EMERGENZA FREDDO“, per comprare indumenti invernali da distribuire ai barboni che passano la notte in strada
  • l’ambulanza delle suore del Guaricano, a Santo Domingo, dove c’era la missione della Diocesi di Genova. Don Lorenzo Lombardo, deceduto al Guaricano nel luglio 2008, aveva iniziato questo progetto, e con gioia ci siamo offerti di sostenerlo.

Nel complesso abbiamo raccolto la somma di duemila quattrocento euro, che sono già stati inviati, suddivisi in parti uguali, ai referenti dei due progetti.

La cosa che più mi ha rallegrato è stata la sensibilità della comunità: rispetto all’anno precedente la somma raccolta è stata doppia.

Amo sempre più questo Lagaccio che ha un cuore grande!

Ritiro d’Avvento al Fassolo

Share/Save/Bookmark

“Attendiamo Gesù con la gioia nel cuore, accompagnati dalla Sua Parola”.

È stato questo il tema del Ritiro Spirituale che si è svolto nel nostro vicariato, come ormai consuetudine ogni anno, nella 3° Domenica di Avvento.

Eravamo circa 70 persone più i sacerdoti delle rispettive parrocchie che compongono il Vicariato, e ci siamo ritrovati presso la Casa della Missione di Fassolo.

Don Nando, un padre della famiglia Guanelliana, che opera presso la Casa dell’Angelo, a Sestri Ponente, ha guidato la riflessione prendendo spunto dalla  Parola di Dio di questa domenica e da alcune pagine della lettera pastorale del nostro Arcivescovo.

Dopo la meditazione e un breve momento di convivialità, ci siamo ritrovati in Chiesa per l’Adorazione davanti a Gesù Eucaristia. Un momento intenso davanti al Signore meditando alcuni versetti del capitolo 1 del vangelo di Giovanni.

Con la  benedizione Eucaristica si è concluso il nostro ritiro. Forse breve ma prezioso.

Grazie Signore, perché hai scaldato i nostri cuori, in questo freddo pomeriggio, con la Tua Parola.

Grazie Don Nando, sei stato un vero dono per noi!