S. Giuseppe

Parrocchia San Giuseppe al Lagaccio

Una parrocchia impegnata nell'evangelizzazione

Chiesa

Contributi del mese di Febbraio 2014

Share/Save/Bookmark

locandina film "Vita di Pi"

Questa sera noi del Gruppo Giovani e alcuni dei ragazzi cresimati nel 2013 e nel 2012 ci siamo ritrovati per guardare insieme il film Vita di Pi (2012) di Ang Lee.

Dopo una breve preghiera per chiedere a Gesù e alla Madre Celeste di benedirci e accompagnarci nella visione del film, abbiamo preso posto e avviato la proiezione. Il film racconta la storia di Pi, un ragazzo indiano che, dopo il naufragio della nave su cui stava viaggiando insieme alla sua famiglia per ‘trasferirsi in Canada, si ritrova a dover sopravvivere su una scialuppa di salvataggio in compagnia di una tigre, scoprendo e sperimentando la fede in Dio di cui aveva solo sentito parlare nella sua infanzia.

Nel dibattito che è seguito alla proiezione del film, abbiamo messo in luce alcuni aspetti: la decisione di addomesticare la tigre e la determinazione  con cui porta avanti l’addestramento rappresentano la volontà di affrontare le proprie paure per sopravvivere; la differenza tra l’animale, che agisce per istinto, e l’essere umano, che agisce secondo la propria coscienza; la scoperta della fede come luce anche nei momenti più bui in cui ci si chiede o ci si rivolge a Dio gridando: “Perché  a me? Perché tutto questo?”; la difficoltà e  la diffidenza dell’uomo a credere a una storia che annuncia una novità, qualcosa di diverso rispetto a ciò che ci si aspetta o che è più logico secondo il senso comune.

Grazie, Signore Gesù, perché ci permetti di camminare nella fede anche vedendo un film insieme!

Share/Save/Bookmark

Tombolata_Giovani_Vecchiette_22_02_2014_1Oggi pomeriggio il Gruppo Giovani è tornato a far visita alle vecchiette!

Siamo arrivati intorno alle 15.30 e siamo stati accolti calorosamente da suor Teresa, suor Chiara e suor Giuliana, che avevano preparato per noi un cartellone con la scritta: “Grazie Giovani. Siate benedetti”.

Ci siamo prima presentati alle signore, perché non conoscevano Aida, Giusy, Helen e Sara che erano lì per la prima volta, poi abbiamo iniziato con una preghiera e il canto “Santa Maria del cammino”. Subito dopo abbiamo proposto di fare insieme una tombolata, si è unita a noi anche Anna e abbiamo giocato per circa un’ora e mezza.

Tombolata_Giovani e Vecchiette_22_02_2014_2

Alla fine della tombolata abbiamo fatto merenda tutti insieme.

Poco dopo siamo andati via, ma non senza impegnarci a ritornare presto!

Grazie, Signore, perché ci fai dono di questo tempo che condividiamo con il nostro prossimo!

Share/Save/Bookmark

gruppo_giovani_2014-02-15-22-32-13Questa sera il Gruppo Giovani si è riunito per il consueto incontro del terzo sabato del mese.

Abbiamo iniziato con alcuni canti, seguiti dall’invocazione dello Spirito Santo e da un giro di presentazioni necessario per accogliere Giusy, che è stata con noi per la prima volta.

Subito dopo, abbiamo letto dal Vangelo secondo san Matteo (16, 13-19) l’annuncio della missione di Pietro, primo papa. Questa Parola del Signore ha introdotto il tema della serata: a qualche giorno dall’anniversario dell’annuncio delle dimissioni di papa Benedetto XVI (avvenute l'11 febbraio 2013), infatti, ci siamo confrontati sia sulle figure dei due pontefici e sul loro operato come successori di Pietro, sia sull’idea che ciascuno di noi si è costruito su di loro a partire dalle proprie impressioni.

Per facilitare il confronto e renderlo più stimolante, abbiamo utilizzato un esercizio e un quiz:

  • L’esercizio consisteva nell’individuare, elencare per iscritto e commentare le tre caratteristiche più significative di papa Benedetto XVI e di papa Francesco, sulla base delle impressioni che ci ha trasmesso ciascuno dei due. Per papa Benedetto XVI la maggior parte di noi ha indicato rigore, autorevolezza e distacco, ma anche coraggio, solennità, serietà, determinazione, umiltà, mitezza; per papa Francesco sono state indicate semplicità, gioia, vicinanza alla gente (in particolare ai poveri), immediatezza nella comunicazione, allegria, “trasgressione”.
  • Il quiz è stato realizzato utilizzando le citazioni presenti in un articolo pubblicato sul sito dell’Unione Cristiani Cattolici Razionali. Per ogni citazione si chiedeva di segnare con una crocetta la casella “Benedetto” o la casella “Francesco”, a seconda di chi si pensava che fosse l’autore dell’affermazione. Questa attività ci ha fatto rendere conto di come le nostre impressioni condizionino il nostro pensiero: molti di noi, infatti, hanno attribuito a Francesco le affermazioni che sembravano più “rivoluzionarie” e che riguardavano temi come la povertà e l’ambiente, e a Benedetto le affermazioni relative ai temi etici o contenenti termini più difficili da comprendere. Alla fine abbiamo riconosciuto che, nonostante ogni papa sia inevitabilmente diverso da chi lo ha preceduto, la fede in Cristo e i principi che animano la sua missione sono sempre gli stessi e garantiscono continuità: cambiano le persone e i tempi, ma la Parola di Dio rimane uguale nei secoli.

Dopo il quiz abbiamo guardato insieme il video “Siamo contenti di conoscerti” che, in due minuti, cerca di riassumere quelle che sono l’identità e la missione della Chiesa nel mondo da circa duemila anni.

Abbiamo concluso l’incontro recitando una preghiera per papa Francesco e affidando il nostro cammino al Padre e alla Madonna; abbiamo aggiunto anche alcune intenzioni di preghiera spontanee, nelle quali abbiamo ringraziato il Signore per averci chiamato a ritrovarci tutti insieme e averci donato Giusy.

gruppo_giovani_2014-02-15-21-46-16Poi abbiamo disposto i tavoli per la cena conclusiva e abbiamo condiviso pizze, salumi, frittata, insalata, mazamorra morada, frutta e torta al cioccolato.

Grazie, Gesù, perché ci accompagni e ci fai crescere con Te!

Vedi tutte le foto della serata.

Avatar

Una testimonianza bellissima

Share/Save/Bookmark

Riceviamo e rendiamo pubblica questa testimonianza di una parrocchiana:

Volevo condividere con voi la creazione di una famiglia “diversa” ma piena d’amore.

Io vivo sola con mio figlio sordomuto di 21 anni, nell’arco di 3 anni abbiamo visto morire i miei genitori, ma dall’estate vivono con noi due amici di mio figlio provenienti da Napoli (entrambi sordomuti) che si sono trasferiti a Genova in cerca di lavoro.

E così ora sono una mamma single con tre figli di 21, 23, 25 anni ed ho la casa sempre piena di ragazzi (loro amici) per i quali non manca mai un piatto di pasta ed un posto a tavola, in casa si respira affetto, serenità, il sabato e la domenica (unici giorni in cui si riesce a pranzare insieme) ci guardo e ringrazio Dio.

 Un carissimo saluto

Maura

Avatar

La polentata!!!

Share/Save/Bookmark

polentata_2014-02-08-19-32-18Questa sera abbiamo avuto l’annuale polentata di raccolta fondi per il Centro d’Ascolto. La partecipazione è stata buona, al limite quasi della capacità del salone. Eravamo più di 100!

polentata_2014-02-08-20-50-53La polenta è stata servita con sugo di salciccia, tutto ben gustoso!

Nel corso della serata si sono festeggiati anche i compleanni del sottoscritto e di Rina, con ottime torte fatte in casa da Anna, buonissime, complimenti!

Vari commercianti del Lagaccio hanno contribuito con prodotti da loro venduti: con essi sono stati confezionati i cesti regalo. Altre persone che non hanno potuto partecipare di persona hanno voluto dare il loro contributo: con questi la somma tirata su è superiore ai 1100 euro, che sosterranno l’opera di sostegno alle famiglie in difficoltà portata avanti dal Centro d’Ascolto. Grazie quindi a tutti quelli che in diverse maniere hanno collaborato!

Grazie anche a te, Signore, che sostieni l’impegno di tante persone a favore dei loro fratelli!

Vedi tutte le foto della serata.