S. Giuseppe

Parrocchia San Giuseppe al Lagaccio

Una parrocchia impegnata nell'evangelizzazione

Chiesa

Contributi del mese di Novembre 2015

Avatar

Festa d’Avvento con i giovani in Cattedrale!

Share/Save/Bookmark

Festa Avvento giovani cattedrale 2015-11-28--21.08.16Questa sera noi giovani abbiamo partecipato alla Festa d'Avvento in Cattedrale. Come ogni anno, la Diocesi ha invitato tutti i giovani presenti a Genova e dintorni a pregare insieme, incontrare l'Arcivescovo e celebrare il sacramento della Riconciliazione per iniziare il cammino verso il Natale.

La festa ha avuto inizio con la recita dei Vespri, presieduti dal vescovo ausiliare mons. Nicolò Anselmi. A seguire abbiamo ascoltato la catechesi del card. Angelo Bagnasco, che ha trattato tre punti principali e ci ha rivolto alcune domande:

  1. Che tipo di cammino ho fatto dall’anno scorso a oggi? Che cosa è cambiato in me nell’arco di quest’anno? Sono cambiato in meglio o in peggio? E in che cosa? Il bilancio è positivo o negativo?
  2. Chi o che cosa è il centro della mia vita? Mi lascio dominare dalle emozioni, dalle pulsioni, dalle sirene del mondo? Scelgo di vivere, e non solo di vivacchiare, mettendo Gesù al centro?
  3. Prima di decidere e di agire, mi chiedo che cosa farebbe Gesù in quella situazione? Mi impegno a fare discernimento, a far luce su ciò che è bene e su ciò che è male guardando all’esempio di Gesù?

Festa Avvento giovani cattedrale 2015-11-28--22.53.23Sottomettendo la nostra vita quotidiana al giudizio di Gesù e affidandoGli tutto ciò che siamo – ha concluso il nostro Arcivescovo – troveremo le risposte e scopriremo di essere cresciuti.

Dopo la catechesi si è svolta l'adorazione eucaristica, arricchita da canti e musica che favorivano il raccoglimento. Nel frattempo, alcuni sacerdoti erano disponibili per chiunque volesse accostarsi alla Confessione.

La festa si è conclusa con la benedizione eucaristica e la presentazione delle attività organizzate dal Centro San Matteo di Pastorale Giovanile in vista della prossima GMG, che avrà luogo a Cracovia nel mese di luglio del 2016.

Nel Chiostro dei Canonici, infine, si è dato spazio a un momento di fraternità e condivisione con musica e cioccolata calda per tutti.

Grazie, Signore, per averci chiamato a pregarti e ad affidarci a te per riprendere il cammino. Ci prepariamo ad accoglierTi ancora una volta. Ti aspettiamo!

Share/Save/Bookmark

incontro-cresimandi-cresimati-cattedrale-2015-11-28-16-35-11Oggi si è svolto l’annuale incontro di S. E. il Card. Angelo Bagnasco con i cresimandi e i cresimati in Cattedrale. Il tema era desunto dall’enciclica di Papa Francesco Laudato sii, che parla della responsabilità che l’umanità deve vivere verso il creato.

Anche la nostra parrocchia ha preso parte all’incontro. Con Rosanna abbiamo accompagnato un gruppetto composto da alcuni ragazzi/e della nostra parrocchia. Il ritrovo era in Piazza San Lorenzo per una grande caccia al tesoro per le strade dei vicoli del centro. Formati i gruppi e consegnate le mappe delle vie, siamo partiti! C’erano molti gruppi di ragazzi di altre parrocchie, è stata una gioia vedere tanti giovani accorsi per giocare e pregare tutti insieme!

incontro-cresimandi-cresimati-cattedrale-2015-11-28-15-36-33Il gioco consisteva nel rispondere a domande formulate da ragazzi incaricati situati in vari punti del centro storico: alla risposta corretta si riceveva una lettera dell’alfabeto; le lettere tutte insieme, in totale dieci, alla fine del gioco avrebbero formato una frase che era proprio il titolo dell’Enciclica del Papa Laudato sii.

I nostri ragazzi se la sono cavata benissimo e velocemente, e a metà del gioco ci ha raggiunti don Paolo che ha dato anche lui il suo contributo per la riuscita!

incontro-cresimandi-cresimati-cattedrale-2015-11-28-16-06-32Terminato il gioco siamo entrati nella Cattedrale per un momento di preghiera e per l’incontro con il Vescovo. La Cattedrale era piena! Vi era un grande cartellone raffigurante il mondo, e ai piedi del cartellone nei vari momenti di preghiera sono stati posati alcuni simboli.

Dopo aver ascoltato la Parola di Dio ha fatto la riflessione il Cardinale, facendo domande ad alcuni ragazzi per comprendere meglio l’impegno di tutti per rispettare, conservare, custodire il tesoro della creazione, la “casa comune” di tutti noi, come Papa Francesco l’ha voluta definire.

Ed effettivamente tutto quello che ci circonda è un dono che si rinnova ogni giorno, ha osservato il Cardinale, e si è raccomandato ai ragazzi di non dimenticarsi di dire “grazie” ai loro genitori.

Il Cardinale ha aggiunto che non si deve dimenticare il rispetto verso gli animali, i prati, le strade, gli oggetti di ogni genere: non sciupare le cose di casa, non sprecare l’acqua, non buttare nulla per strada… ma il rispetto si allarga a tutti, anche alle persone, quindi non offendere, non ferire con le parole, non mancare di rispetto agli amici, alle persone anziane, ecc.

Infine il cardinale ha ricordato che tutto ciò che abbiamo è dono di Dio e del Suo grande Amore per noi, e che dobbiamo ringraziarlo continuamente a parole e con gesti concreti che dimostrino il nostro impegno nella cura del creato.

Dopo la nostra professione di fede abbiamo recitato la preghiera di Papa Francesco per il creato:

Ti lodiamo, Padre, con tutte le tue creature,
che sono uscite dalla tua mano potente.
Sono tue, e sono colme della tua presenza
e della tua tenerezza.

Laudato, si’!
Figlio di Dio, Gesù,
da te sono state create tutte le cose.
Hai preso forma nel seno materno di Maria,
ti sei fatto parte di questa terra,
e hai guardato questo mondo con occhi umani.
Oggi sei vivo in ogni creatura
con la tua gloria di risorto.

Laudato, si’!
Spirito Santo, che con la tua luce
orienti questo mondo verso l’amore del Padre
e accompagni il gemito della creazione,
tu pure vivi nei nostri cuori
per spingerci al bene.

Laudato, si’!

Signore, ti  ringrazio per questa giornata, ti prego per tutti i giovani, in particolare per i nostri ragazzi che quest’anno riceveranno la Santa Cresima: custodiscili nel Tuo Amore. Fa’ che ascoltino sempre la Tua voce, rendili capaci di testimoniare il Vangelo, senza paura, sapendo di averTi sempre al loro fianco!

Vedi le altre foto del pomeriggio!

Avatar

I Vangelini ai bambini di seconda elementare

Share/Save/Bookmark

Consegna Vangelini seconda elementare 2015-11-22--11.50.43Oggi, nella nostra comunità parrocchiale, si è vissuto un momento molto bello: la consegna dei Vangelini ai bambini di 2ª elementare.

Un gesto molto semplice, ma ricco di significato: ricevere il Vangelo è importante nella vita di questi bambini, è la Parola di Dio che viene consegnata loro. Ciascuno di loro si impegna ad ascoltarla e a metterla in pratica nella propria vita.

Il Vangelo narra la vita di Gesù, dalla sua nascita alla sua morte e risurrezione. È il testo più prezioso che la Chiesa possiede, e Papa Francesco ci chiede di portarlo sempre con noi perché è uno strumento troppo prezioso per la nostra fede.

Le catechiste di questi bambini, Sara, Fina e Lina, insieme a don Paolo hanno preparato con molta cura la dedica su ogni Vangelo, per far capire quanto sia importante riceverlo e che esso deve diventare luce per il loro cammino.

Durante la Messa, al momento della presentazione dei doni, Sara e Lina hanno portati i vangelini all'altare e al termine della S. Messa don Paolo li ha benedetti e consegnati ai bambini chiamandoli per nome uno ad uno.

Un’emozione per tutti noi presenti e per le loro catechiste! Un dono e  un impegno per la lettura personale, a catechismo e in famiglia.

Grazie Gesù per questi bambini e per le loro famiglie!

 

Avatar

La cena con le famiglie della prima comunione!

Share/Save/Bookmark

cena-prima-comunione-2015-11-21-22-19-40Questa sera ci siamo ritrovati con le famiglie dei bambini che faranno quest’anno la prima Comunione. Sono sedici bambini, la maggior parte erano presenti!

All’insegna della condivisione, abbiamo messo insieme i manicaretti preparati da ognuno: torte salate, pizza, frittate, crostate, ecc.

Non poteva mancare la pasta al sugo, preparata con maestria dall’equipe di cucina.

C’è stato il tempo per giocare un po’ insieme, quindi abbiamo concluso ringraziando tutti insieme il Signore per la bella serata e per tante altre cose.

Grazie Signore per queste famiglie!

Vedi tutte le foto della serata!

Share/Save/Bookmark

preghiera-per-i-defunti-e-cartellone-gocce-acqua-2015-11-15-12-26-55Nel mese di Novembre, come tutti gli anni, durante i giorni del catechismo, si svolge la celebrazione per i defunti, le varie classi ognuna nel suo giorno del catechismo. Abbiamo vissuto la celebrazione con i bambini, i loro genitori e noi catechiste/i. Quest’attività si è svolta in chiesa. Ovviamente abbiamo iniziato con il segno della croce, l’introduzione è stata letta da una catechista, si è letto un salmo, poi l’annuncio di Cristo risorto e le litanie per i defunti.

Dopodiché abbiamo letto una breve storia intitolata “La Pozzanghera“. Eccola:

C’era una volta una piccola pozzanghera. Era felice di esistere e si divertiva maliziosamente quando schizzava qualcuno con l’aiuto di un’automobile. Aveva paura solo di una cosa: del sole. “È la morte delle pozzanghere”, pensava rabbrividendo.

Un poeta che camminava con la testa sognante finì dentro alla pozzanghera con tutti e due i piedi, ma invece di arrabbiarsi fece amicizia con lei.

“Buongiorno” disse, e la pozzanghera rispose: “Buongiorno!”

“Come sei arrivata quaggiù?” chiese il poeta.

Invece di rispondere, la pozzanghera raccolse tutte le sue forze e rispecchiò la volta celeste. Parlarono a lungo del Grande Padre, la pioggia, e del fatto che la pozzanghera aveva tanta paura del sole.

Il buon poeta volle farle passare quella paura. Le parlò dell’incredibile vastità del mare, del guizzare dei pesci e della gioia delle onde. Le raccontò anche che il mare era la patria e la madre di tutte le pozzanghere del mondo, e che la vita della terra e del mare era dovuta al sole. Anche la vita delle pozzanghere.

La sera abbracciò il poeta e la pozzanghera ancora assorti nel loro muto dialogo. Alcuni giorni dopo, il poeta tornò dalla sua umida amica. La trovò che danzava nell’aria alla calda luce del sole.

La pozzanghera spiegò: “Grazie a te ho capito. Quando il sole mi ha avvolto con la sua tenerezza, non ho più avuto paura. Mi sono lasciata prendere e ora parto sulle rotte delle oche selvatiche che mi indicano la via verso il mare. Arrivederci e non mi dimenticare”. (Bruno Ferrero)

preghiera-per-i-defunti-2015-11-15-10-06-22Il senso della storiella è che anche noi come le pozzanghere abbiamo paura della morte che ci allontana, momentaneamente, dai nostri cari. Il dolore della perdita è immenso, ma ciò che consola noi cristiani è la speranza della Vita Eterna. Sappiamo che i nostri amici e parenti non ci hanno abbandonato per sempre, ci hanno solo preceduto alla casa del Padre.

Durante la celebrazione i bambini si sono identificati con la pozzanghera attraverso una goccia d’acqua ritagliata nel cartoncino: ognuno vi ha scritto il nome di una persona cara defunta, e tutti hanno attaccato la loro goccia nel cartellone di Cristo risorto.

Gli ultimi due passi della celebrazione sono stati la preghiera per i defunti, guidata dai genitori, e la benedizione finale.

La storiella ha rallegrato significativamente la celebrazione: i bambini sono tutti stati attenti ad ascoltarla.

Vedi le altre foto della preghiera.

Avatar

I cresimati e la musica!

Share/Save/Bookmark

cresimati-2015-11-13-19-41-49Questa sera abbiamo vissuto un altro momento molto bello con i ragazzi cresimati.

Ci siamo visti alle 18.30 nei locali parrocchiali, e aspettando che arrivassero tutti ci siamo immersi in una partita di calcio.

I ragazzi hanno portato gli strumenti che suonano a scuola, e abbiamo provato un canto da suonare in chiesa, Mani; ci ha aiutato e guidato Marco, un giovane padre molto capace con gli strumenti, che ha portato gli spartiti e ha fatto vedere ai ragazzi come leggerli e suonarli.

Arrivati tutti, le prove di canto sono iniziate con il segno della croce e la preghiera. La cosa bella è che a turno i ragazzi giocavano e suonavano, riunendosi insieme quelli che conoscevano lo stesso strumento.

Grazie Signore per questa serata e per questi ragazzi!

Vedi tutte le foto della serata.

Avatar

Messa per i defunti dell’anno

Share/Save/Bookmark

Messa in suffragioAnche quest’anno la Messa di oggi, Commemorazione dei fedeli defunti, è stata celebrata per tutti i defunti dell’anno della nostra parrocchia.

Abbiamo ricordato tanti fratelli e sorelle che ci hanno lasciato:

  • Giuseppina Selva ved. Cenci
  • Albina Tini
  • Francesco Dispare
  • Gaetano De Luca
  • Elda Salvatore ved. Parodi
  • Giorgio Malerba
  • Rosa Gargiulo ved. Mari
  • Caterina Avoglio ved. Galeno
  • Rosa Mazzullo in Sansalone
  • Anna Petrazzuolo in Cozzolino
  • Angelo Floridia
  • Anna Lombardo
  • Ettore Marchesi
  • Maria Spina ved. Bertino
  • Angela Cuciti in Baglio
  • Maria Calcagno ved. Boveri
  • Carmelo Ciconte
  • Anna Mei ved. Mariotti
  • Andreina Cardinali ved. Di Candia
  • Angelina Greco
  • Sergio Lorenzelli
  • Clelia Pilla ved. Musso
  • Caterina Morzilli in Corciulo
  • Concetta Fragalà ved. Ferrino
  • Luisa Torre ved. Campi
  • Ermana Bolognesi ved. Magliulo
  • Maddalena Donato in Fabbiani
  • Rolando Carugo
  • Caterina Maria Magnavacchi
  • Adolfo Baldo
  • Margherita Navone ved. Pasqualini
  • Carmelo Boccadifuoco
  • Francesca Pratesi ved. Billeci
  • Leonora Riga ved. Corica
  • Vincenzo Catarinolo
  • Giovanni Marchelli
  • Francesco Iacono
  • Raffaella Di Salvatore ved. Accetta
  • Emilia Bombelli ved. Masciaga
  • Maria Ferrari ved. Iacono
  • Giuseppa Campanile in Mazzoni
  • Angiolina Palomba ved. Cozzolino

Signore, accogligli tutti nella tua gloria!