S. Giuseppe

Parrocchia San Giuseppe al Lagaccio

Una parrocchia impegnata nell'evangelizzazione

Chiesa

Contributi del mese di Aprile 2010

Avatar

Nello e Alba: 70 anni insieme!

Share/Save/Bookmark

Oggi Nello e Alba Severini compiono settanta anni di matrimonio.

Sono un dono grandissimo per la nostra comunità parrocchiale.

Due persone ancora lucidissime, e sempre sorridenti, nonostante i quasi cent’anni di età. Hanno due figli, tre nipoti e sei pronipoti.

Tutte le settimane ricevono la Comunione, i ministri straordinari la portano loro con affetto e fede.

Auguri di cuore, Nelle e Alba!

Avatar

Gita all’Acquasanta: vi aspettiamo tutti!!!!

Share/Save/Bookmark

Il 1° Maggio, che quest’anno è un sabato, faremo una scampagnata parrocchiale all’Acquasanta, sopra Voltri.

Andiamo in treno (ognuno provvederà al proprio biglietto), prenderemo quello che parte dalla Stazione Principe alle ore 9,07.

Abbiamo in programma la Messa al Santuario alle 10,30, e il resto della giornata sarà per giocare, ridere, scherzare, ricrearci.

Porterò la chitarra, voi portate la voce per cantare le canzoni più belle che conoscete!!! Chi ha la chitarra la porti pure lui/lei!!

Il pranzo è al sacco!

Per il ritorno c’è il treno alle 16,52, arriva verso le 17,15.

Vi aspettiamo numerosi!!!

Avatar

Accogli, Signore, un’anima libera e serena

Share/Save/Bookmark

Oggi la comunità del Lagaccio si è stretta per l’ultima volta accanto ad Andrea.

Andrea ha terminato il suo cammino di questa vita all’età di 35 anni.

Un cuore buono.

Una passione grande per il calcio, il suo Genoa; tantissimi amici.

Il Lagaccio nella sua interezza ha voluto accompagnare Andrea nella liturgia funebre che si è svolta questa mattina.

Accanto alla bara, la sua cara mamma, i parenti più stretti, la sua fidanzata, che è stata accanto a lui fino all’ultimo.

Un affetto grande, scandito da ripetuti applausi.

Di fronte alla chiesa, uno striscione a lettere cubitali: “Che la tua anima voli libera e serena, come libera è stata la tua vita terrena“.

Ne abbiamo fatto  una preghiera, tutti insieme: “Accogli, Signore, la sua anima libera e serena, come libera è stata la sua vita terrena“.

Non ti diciamo addio, Andrea, perché siamo certi che, da vicino al cuore di Dio, tu ci attendi. Ti riabbracceremo. Arrivederci!

Share/Save/Bookmark

Su un libro ho trovato queste bellissime parole di Paolo VI sulla Parrocchia come comunità di fratelli, e volentieri le condivido con voi:

Sono uniti i fedeli nell’amore, nella carità di Cristo? Di certo questa è una parrocchia vitale; qui c’è la vera Chiesa; giacché è rigoglioso, allora, il fenomeno divino-umano che perpetua la presenza di Cristo fra noi.

Oh come sarebbe davvero stupendo se le nostre parrocchie dimostrassero bene quel che deve essere la società cristiana! E cioè: gente, dapprima sconosciuta, gruppi diversi per costume, educazione, origine, età, professione ecc., che, trovandosi in chiesa, si rivelano e si sentono altrettanti nuclei di fratelli. Diventano amici, si danno la mano l’uno con l’altro, si perdonano le offese, non parlano male del prossimo, e cercano, invece, ove c’è un ammalato, di assisterlo, ove un disoccupato, di soccorrerlo, dove un bambino, di educarlo, ovunque, in una parola, c’è un’azione buona da compiere a vantaggio del prossimo, aver subito cuore e impegno per dire: ecco che Cristo ci chiama.

Ricordate la parola solenne di Cristo. Vi riconosceranno veramente per miei discepoli, autentici seguaci e fedeli, se vi amerete gli uni gli altri; se ci sarà questo calore di affetti, di sentimenti; se vibrerà la simpatia voluta più che vissuta, creata da noi, più che spontanea, con quella larghezza di cuore, e quella capacità di generare il Cristo in mezzo a noi, derivanti, appunto, dal sentirci uniti in Lui e per Lui.

(dall’Omelia della Messa nella visita alla Parrocchia romana di Santa Maria Consolatrice, domenica 1º marzo 1964 )

Avatar

Pasqua!

Share/Save/Bookmark

Anche quest'anno siamo giunti alla Pasqua!

La Veglia Pasquale, ieri sera, ci ha visto tutti attorno al fuoco nuovo, sul piazzale; al cero pasquale che illuminava la chiesa senza luci si sono accese le candeline della nostra piccola ma bella fede; il preconio pasquale ha annunciato la luce che vince le tenebre; insieme abbiamo poi rinnovato le promesse del nostro battesimo e offerto il Sacrificio Eucaristico.

In concomitanza con la nostra Veglia Pasquale, in Cattedrale, Mirela riceveva il Battesimo. La accoglieremo in parrocchia domenica prossima, rivestita della veste bianca dei Sacramenti ricevuti.

Buona Pasqua a tutti!

Avatar

Il ritiro di Mirela prima del Battesimo

Share/Save/Bookmark

Questa notte Mirela riceverà il Battesimo in cattedrale insieme ad altre 16 persone giovani e adulte.

Nel primo pomeriggio abbiamo terminato la preparazione: il ripasso dei comandamenti, il significato dei gesti e delle parole del battesimo, l’impegno della vita nuova.

Mirela ha ricevuto l'unzione con l'olio dei catecumeni sul petto, a significare la forza di Cristo per la lotta contro il peccato.

Ha espresso con la recita del Credo la sua fede, che ha ricevuto dalla Chiesa nei due anni di preparazione al Sacramento.

Questa sera riceverà il Battesimo, che significa e realizza la sua incorporazione a Cristo nella Chiesa.

Molti di noi non potranno essere con te, Mirela, in cattedrale, ma ci saremo con il cuore e con la preghiera.

Buona Pasqua!!

Avatar

L’Altare della Reposizione

Share/Save/Bookmark

Anche quest’anno l'Altare della Reposizione ha accolto in maniera splendida Gesù Eucaristia.

Davanti al Tabernacolo, una roccia-mensa, con sopra un pane e un cero, segno della Mensa Eucaristica. Davanti alla roccia-mensa, la sabbia, con delle orme, e sotto la roccia i simboli del cammino quaresimale dei bambini del catechismo:  lo zaino, la corda, la borraccia.

Domani mattina, alle ore 10, i bambini del catechismo vivranno il loro momento di adorazione eucaristica comunitaria, concludendo il cammino di avvicinamento alla Pasqua.